Internal Is Now The New External

L’evoluzione della comunicazione interna.

Quando si parla di comunicazione si pensa sempre a quella eclatante, sotto i nostri occhi ogni giorno: la comunicazione delle imponenti affissioni, che ci parla dalla radio, che ci racconta piccole storie attraverso grandi spot, che ci insegue a bordo di un autobus; la comunicazione che corre frenetica sui i canali digital e che rimbalza sui social network. Ma esiste un’altra comunicazione, nascosta dietro le quinte, ugualmente potente e con un ruolo altrettanto importante: è quella interna, che permette di pianificare e controllare, di coordinare, di condividere, di risolvere un conflitto, e di finalizzare, per portare a casa il risultato.

Si chiama comunicazione interna, ma va ben oltre i confini di un’azienda. Si riflette nell’esperienza del consumatore: la facilità con cui è riuscito a mettersi in contatto con l’organizzazione, la semplicità di accesso al servizio, la disponibilità del personale con cui ha avuto il contatto diretto, sono il risultato di una comunicazione interna che funziona.

Per questo, il processo di comunicazione interno deve essere snello ed efficace, ma soprattutto dotato di tutti gli strumenti necessari per costruire una relazione positiva con il cliente – nozioni tecniche, motivazione all’azione, capacità relazionali – per consentire al cliente di entrare in sintonia agevolmente con il sistema. Inoltre è importante che la comunicazione esterna passi prima dall’interno: oggi infatti la progettazione di piani di “comunicazione integrata” è una tendenza sempre più diffusa, che può essere facilmente attuata grazie a una gestione intelligente di ogni passaggio.

Oggi, come quella esterna, anche la comunicazione interna è cambiata. Grazie alle nuove tecnologie e alla centralità di internet, che ha rivoluzionato tutto, la comunicazione all’interno dell’azienda è diventata rapida, veloce e ha assunto nuove connotazione. La nascita delle organizzazioni virtuali, la forma più fluida che esista, ne è il perfetto esempio: sono strutture-non strutture spesso composte da singoli professionisti fisicamente lontani tra loro, che funzionano come un ingranaggio perfetto, mosse dalla fiducia reciproca. Di fatto, sono sistemi che esistono solo perché esiste la comunicazione.

Tirando le somme, ci troviamo di fronte a uno scenario nuovo e inusuale, in cui i comunicatori hanno un ruolo primario, strategico e trasversale rispetto a ogni altra funzione della governance delle organizzazioni. Per dirla con una metafora, la comunicazione interna sta uscendo dal cono d’ombra, per avvicinarsi, sempre di più, alla luce dei riflettori.

Fonti: Guest Blog & Interview | Rachana Panda: Internal Is Now The New External, www.aniisu.com; La comunicazione come strategia di organizzazione nelle aziende di servizio, www.aidp.it.

Red Point Team

explore more news