“Un ponte tra brand e brand”

Sviluppare sinergie tra brand, oggi più di sempre, è essenziale.
Se un tempo si sentiva l’esigenza di dover tutelare il marchio e la sua identità costruendogli intorno una fortezza dalle mura inespugnabili, ora sembra essere vero tutto il contrario.
In un mondo più che mai fluido, anche la marca trova ricchezza e nuova vita cercando contaminazioni e avventure con partner sempre più inaspettati.
Esemplifica bene il concetto, mutuandolo dal titolo del saggio di Thomas Merton, il quotidiano Brand News dello scorso 15 Giugno: “Nessun brand è un’isola.” E ci porta l’esempio di IKEA, che sta avviando collaborazioni con Lego, Adidas, UNIQ, e persino con Saint Heron, piattaforma culturale creata nientemeno che da Solange Knowles, sorella di Beyoncé.
E come non pensare a un colosso come H&M, che per il 2018 conferma con Moschino la sua lunga, ma recente storia di collaborazioni con case di alta moda e pret-à-porter? Moschino, che proprio sulla contaminazione tra alto e basso, ricco e povero, arte e pop, ha fatto il suo stile.
È infine esempio degli ultimi giorni, l’evento di Banca Aletti tenutosi Mercoledì 20 Giugno allo spazio Tecnhnogym di via Durini,1. RedPoint, nella sua tradizione di innovazione, ha ideato e sviluppato il concept, proponendo un parallelo tra benessere sportivo e benessere finanziario.
Una metafora, quella tra business e sport, non nuova a RedPoint, e che riserverà novità in futuro.
Insomma, oggi più che mai, il brand deve uscire dall’isolamento, smettere di considerarsi isola, e iniziare a costruire ponti per un nuovo futuro.

explore more news